Il sito raccoglie notizie, video e informazioni su  iniziative e progetti realizzati e promossi dalla Regione Emilia-Romagna
in occasione della partecipazione a Expo 2015, l’Esposizione Universale che si è svolta a Milano dal 1° maggio al 31 ottobre.

Parma City of Gastronomy si è presentata all’Unesco di Parigi

Una serata in cui l’Ambasciatore d’Italia all’UNESCO e il Sindaco di Parma hanno presentato a tutti i delegati l’identità gastronomica della città emilia, candidata a Città Creativa per la Gastronomia
Parma City of Gastronomy si è presentata all’Unesco di Parigi

La presentazione di Parma all'Unesco

Nella sede di Parigi dell’UNESCO, Parma ha presentato ufficialmente la propria candidatura a Città Creativa per la Gastronomia. La serata ha visto la partecipazione di tutti i delegati UNESCO, che saranno chiamati a pronunciarsi il prossimo 11 dicembre, ed è stata organizzata dall’Ambasciatore d’Italia all’UNESCO Vincenza Lomonaco e dal Sindaco di Parma Federico Pizzarotti. A rappresentare la città, oltre al Comune di Parma, sono stati UPI - Unione Parmense degli Industriali, Camera di Commercio di Parma, Fiere di Parma, Università degli Studi di Parma, con il sostegno della Regione Emilia-Romagna, dell’ANCI Regionale e dell’Associazione Chef to Chef: un network composto da soggetti istituzionali e attori economici, nato con la sottoscrizione di un protocollo di intesa a sostegno della candidatura di Parma.

La rete

Quella delle Città Creative è una rete - suddivisa in sette aree: Musica, Letteratura, Folk Art, Design, Media Arts, Gastronomia, Cinema - istituita nel 2004 da UNESCO con l’obiettivo di creare una piattaforma internazionale fondata sulla socializzazione delle esperienze e sulla forza della creatività culturale: un elemento essenziale anche ai fini dello sviluppo economico. Il network Città Creative raccoglie attualmente 69 città di 32 Paesi. Le città italiane iscritte in questa lista sono tre: Bologna per la musica, Fabriano per l'artigianato e Torino per il design. Al momento sono otto, nel mondo, le Città Creative per la Gastronomia.

Tradizione  e innovazione

L’Ambasciatore ha illustrato la specificità di Parma: «Città laboriosa e creativa, Parma è conosciuta in tutto il mondo per l’eccellenza delle sue produzioni enogastronomiche, che sono il retaggio di tradizioni secolari e di talenti custoditi e tramandati di generazione in generazione. Dietro i prodotti made-in-Parma si cela una storia che concilia tradizioni e innovazione, nel pieno rispetto dell’ambiente. Questo spiega perché Parma sia stata scelta dall’Unione Europea per ospitare la sede di EFSA, l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare».

Benefici per tutto il sistema

Il Sindaco di Parma Federico Pizzarotti ha evidenziato i benefici per tutto il Sistema Parma nel caso in cui la città emiliana venisse designata nel circuito delle Città Creative UNESCO: «La vocazione internazionale di Parma sarebbe ancora più forte, con la possibilità di avviare un percorso virtuoso dagli importanti risvolti turistici ed economici. La valorizzazione dei nostri prodotti tipici è il modo migliore per promuovere il territorio e per aumentare l’appeal del brand Parma: dobbiamo partire da eccellenze come Prosciutto di Parma e Parmigiano Reggiano perché tutti imparino a localizzare Parma sulla cartina del mondo. Perché, oltre al food, Parma offre meraviglie storico/culturali, una grande eredità musicale, un’elevata qualità di vita, un territorio di grande fascino che spazia dalla pianura all’Appennino».

Dal nostro archivio: Parma, la capitale della food valley si candida a “città del cibo” dell’Unesco

Per saperne di più

Azioni sul documento
Pubblicato il 11/11/2015 — ultima modifica 11/11/2015
< archiviato sotto: , , , , >

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali